Bellezza

10 Piante che non dovresti mai, mai crescere

jannoon028 / shutterstock

Tutti sognano un giardino senza fronzoli, uno che fiorisce e fruttifica e fiorisce senza perplessi problemi di orticole. Il fatto è che molte delle piante propagandate dall'industria vivaistica come facili da coltivare in realtà crescono un po 'troppo facilmente e diventano invasive. La prossima volta che stai sfogliando gli scaffali del Garden Center, evita le piante come quelle elencate qui sotto: Sono noti per cattivi comportamenti e misfatti botanici. Invece, scegli un'alternativa nativa (o solo non invasiva). I nativi sono spesso altrettanto resistenti, e sono molto più bravi ad attirare una varietà di uccelli e di impollinatori nel giardino.

c12 / shutterstockItaly Ivy

La bellezza delle foglie scure che è, l'edera inglese è uno dei primi delinquenti dell'orticoltura. Diventato popolare oltre cento anni fa per la sua crescita selvaggia e dilagante, sono proprio queste caratteristiche a renderlo così indisciplinato in luoghi che non dovrebbe essere (come nei boschi, fuori dal tuo giardino). Per controllarlo, continua a tagliare la vite, ma ancora meglio, non piantarla in primo luogo.

Olga Koroleva / shutterstock Barberry giapponese

Il grande papà dei cattivi ragazzi, il crespino giapponese è la peggiore invasione orticola che gratta il volto del pianeta Terra - e non è un'esagerazione. Non solo il crespino giapponese cresce al di fuori del giardino così bene come fa dentro, ma prolifera straordinariamente rapidamente, ed è un magnete per le zecche. Per quelli di voi che vivono a est, rompete i pantaloni lunghi e repellenti quando camminate attraverso il crespino, o estraetelo - ogni pezzetto di esso (qui ci sono altri 5 modi per tenere zecche e malattia di Lyme fuori dal vostro giardino).

ALTRO: La politica delle specie invasive

PubblicitàAdvertisement

Rimaniamo in contatto

È possibile annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.

Informativa sulla privacy | Chi siamo

GoneWithTheWind / shutterstockHardy Kiwi

È sempre più evidente che questo popolare vitigno è soggetto a cattivi comportamenti: basta chiedere ai neozelandesi che hanno visto gli stretti parenti di kiwi conquistare vaste distese di foresta in quel paese. Facile da coltivare con una bella corteccia traballante e grappoli di fiori riccamente profumati, il kiwi robusto è una sfida da sbarazzarsi e crescerà in modo così aggressivo che farà letteralmente ribaltare gli alberi a baldacchino.

Andris Tkacenko / shutterstockGoutweed

Una copertura del suolo popolare e facile da coltivare, goutweed è tanto sgradevole quanto il suo nome.Un grasso rizoma sotterraneo rende quasi impossibile l'estrazione di questa pianta aggressiva: qualsiasi piccolo frammento lasciato nel terreno può far germogliare una nuova pianta. Vai invece con un'alternativa nativa, come lo zenzero selvatico o una delle numerose felci autoctone del Nord America.

Irina Borsuchenko / shutterstock Spirea giapponese

Denizen dei giardini della stazione di servizio, lo spirea giapponese è amato per il suo carattere duro come unghie e per i fiori rosa e spumosi. Il problema è che le spirea giapponesi si diffondono a macchia d'olio e, come tutte le invasioni, una volta fuoriuscite dal giardino, pone problemi reali alle piante native.

ALTRO: Che cosa rende invasive le specie straniere?

Chris Curtis / shutterstock Oliva russa

Splendido fogliame argenteo e fiori profumati rendono l'oliva russa uno degli arbusti più usati sul mercato. Tuttavia, le bacche rosa-arancio sono in realtà più come cibo spazzatura per gli uccelli (contenenti livelli molto bassi di nutrienti rispetto agli arbusti autoctoni) e aiutano la pianta a diffondersi come un'erbaccia. Viburn nativi sono disponibili in una vasta gamma di dimensioni e sono una scelta molto migliore per il giardino. Anche gli uccelli ti ringrazieranno.

limpid / shutterstock Argento d'argento cinese

Amato per i suoi pennacchi di infiorescenze argentee (ovvero fiori), l'erba d'argento cinese ora copre enormi tratti di terra attraverso il Nord America, in particolare negli stati medio-atlantici e sud-orientali. Una volta che l'erba si impadronisce, è difficile sbarazzarsene: le radici profonde abbondanti si riproducono rapidamente e prontamente. Virginia switchgrass è un'eccellente alternativa nativa con teste di seme diafano simili a raccolta.

maeterlinck / shutterstockWisteria

Non c'è niente come un pergolato di primavera pesante con i fiori viola pendenti di glicine. Ma sapevi che c'è un glicine nativo nel Nord America? Wisteria fruticosa, glicine americane, non soffoca e abbatte alberi di grandi dimensioni come la sua controparte asiatica, ed è altrettanto bello e facile da coltivare. Rivolgiti ad uno specialista della scuola materna per vedere se portano il glicine americano: i suoi fiori più corti e più compatti sono un buon regalo per avere la specie giusta.

jannoon028 / shutterstockBamboo

Alcune specie di bambù sono così aggressive da essere completamente bandite in alcuni stati. L'erba a crescita rapida è un ottimo modo per avviare una schermata di privacy densa, ma a lungo termine, non vale la pena di problemi di manutenzione. In pochissimo tempo, il bambù avrà la corsa di tutte le aiuole, del prato e dei boschi. Scegli un evergreen nativo come l'inkberry o l'agrifoglio americano per un'alternativa più elegante.

ALTRO: La verità sul bambù ecocompatibile

Brad Whitsitt / shutterstockBurning Bush

Un altro miscredente orticolo la cui storia è lunga e leggendaria come il crespino, la boscaglia ardente crea fitte e impenetrabili nella foresta una volta sfugge al giardino. Apprezzato per il suo fogliame scarlatto brillante in autunno, la maggior parte delle persone si affaccia su un'alternativa altrettanto bella, molto più deliziosa e facile: il mirtillo highbush.

L'articolo 10 Piante che non dovresti mai, Ever Grow è apparso originariamente nella vita organica di Rodale.